Registro delle negoziazioni tramite registratore di cassa

Gestiamo un negozio in cui viene registrato il fatturato utilizzando il registratore di cassa. Molto spesso, i clienti vogliono pagare i beni acquistati in valuta estera, soprattutto in euro. È possibile registrare su un importo finanziario in un'altra valuta?

Nell'accordo con l'art. 111 par. 3a punto 1 della legge sull'IVA, tenendo registri utilizzando i registratori di cassa, i contribuenti IVA sono obbligati ad agire sulla stampa di una ricevuta fiscale o fattura da qualche vendita, nonché a gestire il documento stampato al cliente.

Nel paragrafo 10 par. 1 punto 14 del Regolamento relativo alle condizioni tecniche, anche come al § 8 par. 1 punto 14 del regolamento del registratore di cassa, che contiene informazioni che dovrebbero essere considerate sulla ricevuta fiscale, dobbiamo necessariamente indicare la valuta in cui è registrata la vendita, almeno per l'intero importo delle vendite lorde.

http://centrumnatura.com.pl/ithealthymode/kankusta-duo-misura-buona-ed-economica-per-il-dimagrimento/

I principali criteri e condizioni tecniche che devono essere soddisfatti dai fondi di registrazione sono indicati nel capitolo 2 del regolamento relativo alle condizioni tecniche.

Ecco perché, in materia di § 14 par. 1 di questo regolamento, il programma di vendita nell'interesse dovrebbe includere funzione: consentire l'introduzione contribuente rinomina valuta in cui la vendita è evidenziato, o la sua abbreviazione, e anche per programmare i cambiamenti in anticipo inserendo un momento di cambiamento; salvare la data e l'immagazzinaggio ora di inizio mantenere i record delle vendite nella valuta prossimo nelle menti di bilancio e anche la conversione della somma del valore delle vendite lorde di valuta a lungo, il risultato della conversione, insieme con un costo e la liquidazione del pagamento desidera essere inclusi nella ricevuta fiscale il logo fiscale con il logo di unità di dati ; conversione deve essere fatto con sensibilità non inferiore a sei cifre decimali, e l'effetto della conversione deve essere arrotondato a due cifre decimali.

I segni utilizzati dalla Banca nazionale di Polonia sono ancora utilizzati per contrassegnare l'abbreviazione di nomi di valuta estera.

Quindi, se il contribuente ha l'obiettivo di vendere materiali alle menti dei consumatori che pagano il valore in valute estere, quindi in linea di principio, deve avere un registratore di cassa fiscale, organizzato in un ruolo che darà la conversione del tasso di cambio.

Dalla forma che è stata presentata nella domanda, si può dedurre che il premio per i beni acquistati è considerato vivere in euro, in modo che il valore delle vendite sarà presentato in zloty. I regolamenti che applicano l'IVA non regolano la domanda su quale tasso di cambio dobbiamo prendere per convertire l'importo in zloty in EUR.