Grossista di carne di lublino

In uno dei grossisti di carne di Cracovia, il cosiddetto carne rinfrescante o falsificazione delle date della durata di conservazione e ammollo il corpo in acqua. Pratiche scandalose sono state rivelate ai giornalisti dai grossisti del corpo impiegati a Cracovia, che hanno dato le etichette che, con la forza di sostituzioni obsolete, sono state sostituite con nuove in modo che l'azienda potesse spendere prodotti non utilizzabili a qualsiasi prezzo. Questo processo di falsificazione era probabilmente solo un mistero apparente e persino i capi che conoscevano il cattivo lavoro nella nostra macelleria lo sapevano.

Purtroppo, si teme che le cose descritte siano di routine in molti grossisti di carne, il che sembra ai potenziali clienti attirare un'attenzione ancora più meritata quando acquistano prodotti di origine animale. La ragione di queste attività oltraggiose è il desiderio di trarre profitto, ma le conseguenze di questo rapido comportamento sono a carico dei consumatori che stanno emergendo sull'orlo di questa fase di causa-effetto. Sfortunatamente, nei suddetti grossisti di carne, potrebbero esserci stati anche maggiori fallimenti sanitari. Bene, parte del cibo venduto dalla pianta era consumato in stanze che non rispettavano gli standard igienici, dove si trovava a gattonare con germi e batteri patogeni.

Tali irregolarità sono comunemente accettate dai grossisti disonesti, perché gli imprenditori in primo luogo vogliono rimanere sul mercato, indipendentemente dalla salute delle persone che consumano i loro prodotti preparati. I proprietari dei grossisti di carne di Cracovia negano le notizie scandalose che affermano che c'è l'ultima perfida vendetta di lavoratori insoddisfatti o licenziati. Come al solito nelle situazioni odierne, è difficile dire chiaramente quale delle carte conflitto sta dicendo la verità. Sanepid si è occupata di questa controversa questione, ma nel caso, suggeriamo maggiore cautela nell'acquisto di prodotti a base di carne.